Scale: musica e architettura

 

Negli ultimi tempi ci viene offerta la possibilità di assistere a concerti che hanno luogo nei posti più diversi, dalla sala di un teatro fino alla cima di una montagna, magari con l’idea di riuscire ad ampliare il pubblico coinvolgendo sia l’appassionato musicofilo che l’escursionista alternativo.

La proposta che analizzeremo oggi è più tradizionale…o quasi!

Ha inizio la serata: siete comodamente seduti sulle scale e finalmente risuonano le prime note del concerto.
Un momento, direte voi…seduti sulle scale?
Ebbene sì, ecco il nuovo progetto promosso dal festival marchigiano “Cantar Lontano” (www.cantarlontano.com), ideato da Marco Mencoboni: Stairs, Scale (http://www.cantarlontano.com/images/stories/newsletter/2014/05_2014/CL_STAIRS_IT.pdf).

Si tratta di 7 concerti di musiche di J.S.Bach che avranno luogo, nell’arco di tutta l’estate, nello spazio di altrettanti scaloni architettonicamente rilevanti della provincia di Ancona (ad esempio, gli scaloni vanvitelliani di Pesaro, Fano, Macerata…).
Certo la postazione non è delle più comode, ma l’esperienza è senza dubbio diversa rispetto al solito.

I concerti offrono una disponibilità di posti limitata, circa 120 persone, motivo per cui va esclusa per questa iniziativa una finalità di ampliamento della fascia di pubblico.
L’idea ricercata è invece quella di offrire un’esperienza nuova, rara e particolare: la fruizione sullo scalone, oltre a rappresentare una novità dal punto di vista della collocazione dell’ascoltatore, presenta anche una nuova sonorità offerta al pubblico. Le scale, proprio per condizione architettonica, tendono a creare una risonanza, una eco che non potrà mai essere ottenuta in nessuna sala da concerto.

Si tratta di un’idea nuova (va sicuramente studiata) che può rappresentare un buon punto di partenza per la valorizzazione del nostro patrimonio architettonico fornendo al pubblico il giusto aiuto per soffermarsi anche su ciò che, quotidianamente, viene guardato solo di sfuggita come, appunto, la scalinata di un palazzo.